FERMENTI CATTOLICI VIVI

"Andate controcorrente. Di quanti messaggi, soprattutto attraverso i mass media, voi siete destinatari! Siate vigilanti! Siate critici!" Benedetto XVI

Ho capito che dovevo iniziare a rispettare il mio corpo

Posted by fermenticattolicivivi@gmail.com su 04/04/2013

La breve ma intensa testimonianza di Crystalina Evert sul valore del rispetto del corpo e di Dio

Il nostro Dio è il Dio delle seconde occasioni, e ha cambiato la mia vita, mi ha sconvolto, e mi ha concesso la grazia di uscire da quello stile di vita.

Se vuoi davvero cambiare la tua vita, se vuoi davvero ricominciare, devi farlo con Gesù oppure cadrai sempre nelle stesse vecchie abitudini che avevi.

Dopo aver cambiato la mia vita, molti miei amici pensavano che fosse una specie di scherzo e mi prendevano sempre in giro. Andai a casa e dissi a qualcuno ciò che stava accadendo. Il miglior consiglio che mi è stato dato è stato: “Oh! Lasciali stare! Stai facendo la cosa giusta!”

Beh, io ti dico oggi, se qualcuno si prende gioco di te perché vivi una vita di castità, di purezza, rispettando il tuo corpo e ti prendono in giro per questo, ricordatelo, ricorda ogni singola parola, vai a casa, fai un quaderno, scrivi tutto. Perché quando un giorno sarai sull’altare di fronte a tuo marito, dimmi, dove saranno le risate e le prese in giro? Ci sarà silenzio totale in quella chiesa quel giorno. E tutte quelle persone che ti prendevano in giro, pagherebbero un milione di dollari per essere al posto vostro.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: