FERMENTI CATTOLICI VIVI

"Andate controcorrente. Di quanti messaggi, soprattutto attraverso i mass media, voi siete destinatari! Siate vigilanti! Siate critici!" Benedetto XVI

  • Follow FERMENTI CATTOLICI VIVI on WordPress.com
  • Fermenti Cattolici Vivi


    Come i fermenti lattici vivi sono piccoli ma operosi e dinamici e pur essendo invisibili sono indispensabili alla vita, spero che questi "fermenti cattolici vivi" contribuiscano a risvegliare la gioia di essere cristiani.

    Segui il blog su canale Telegram https://t.me/fermenticattolicivivi

  • Fermenti recenti

  • Fermenti divisi per mese

  • Fermenti divisi in categorie

  • Disclaimer

    Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62/2001. Immagini e foto possono essere scaricate da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del Blog, che provvederà personalmente all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia.

    ______________

    SE PRELIEVI MATERIALE DAL BLOG, PER FAVORE CITA LA FONTE E IL LINK. CONFIDO NELLA TUA CORRETTEZZA!
    ______________

    IL BLOG E' CONSACRATO AL
    CUORE IMMACOLATO
    DI MARIA

  • Fermenti Cattolici Vivi è stato visitato

    • 1.085.578 volte

Confessione sincera

Posted by fermenticattolicivivi@gmail.com su 13/04/2013

[Fioretti di San Filippo Neri]

Da molto tempo un giovane taceva per vergogna, in confessione, alcuni dei suoi peccati. Un giorno, angustiato più del solito dal rimorso per tante confessioni sacrileghe che aveva fatto, decise di recarsi da Padre Filippo (San Filippo Neri, n.d.r.).

divine-mercy-confession

Il santo, appena lo vide, gli andò incontro con le braccia aperte e, fissandolo negli occhi con sguardo compassionevole, e dopo aver scrutato fino al fondo quell’anima, incominciò a piangere.

Il giovane fu talmente commosso dalle lacrime del santo che non seppe trattenere egli pure il pianto. Filippo, stringendosi dolcemente al petto il capo del penitente, lo accompagnò in chiesa e pregò lungamente insieme con lui.

Quando lo trovò ben disposto per una sincera confessione, lo invitò al confessionale, ammonendolo di non lasciarsi vincere dal demonio a tacere i peccati. Il giovane, pentito, si accusò di tutte le sue colpe ed anche di quei peccati che nelle precedenti confessioni aveva taciuto.

Filippo, con amabile sorriso gli disse, prima di congedarsi da lui: “Figliuolo, io sapevo ad uno ad uno i tuoi peccati. Adesso vedo che hai mutato faccia e sei di buona cera”.

[Tratto da “San Filippo Neri, Aneddotico, Ed. Il Villaggio del Fanciulli di Vergiate, 1939]

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: