FERMENTI CATTOLICI VIVI

"Andate controcorrente. Di quanti messaggi, soprattutto attraverso i mass media, voi siete destinatari! Siate vigilanti! Siate critici!" Benedetto XVI

  • Follow FERMENTI CATTOLICI VIVI on WordPress.com
  • Fermenti Cattolici Vivi


    Come i fermenti lattici vivi sono piccoli ma operosi e dinamici e pur essendo invisibili sono indispensabili alla vita, spero che questi "fermenti cattolici vivi" contribuiscano a risvegliare la gioia di essere cristiani.

    Segui il blog su canale Telegram https://t.me/fermenticattolicivivi

  • Fermenti recenti

  • Fermenti divisi per mese

  • Fermenti divisi in categorie

  • Disclaimer

    Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62/2001. Immagini e foto possono essere scaricate da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del Blog, che provvederà personalmente all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia.

    ______________

    SE PRELIEVI MATERIALE DAL BLOG, PER FAVORE CITA LA FONTE E IL LINK. CONFIDO NELLA TUA CORRETTEZZA!
    ______________

    IL BLOG E' CONSACRATO AL
    CUORE IMMACOLATO
    DI MARIA

  • Fermenti Cattolici Vivi è stato visitato

    • 1.327.705 volte

4 – Medjugorie. La parola alla scienza. Conclusioni dell’équipe medica guidata dal Prof. Joyeux

Posted by fermenticattolicivivi@gmail.com su 03/02/2014

04_Medjugorje_Studi_01Quarto appuntamento con gli studi medici e scientifici sulle apparizioni di Medjugorje e sui veggenti, unico caso al mondo in cui ciò è stato possibile.

Conclusioni a fronte dei risultati medici e scientifici operati sui veggenti (* pag 48-50)

Le conclusioni possono essere riassunte come segue:

L’estasi è una de-connessione sensoriale con il mondo esterno. I veggenti in estasi non ‘vedono’ l’ambiente che li circonda, non lo ‘odono’ (un rumore di 90 decibel non provoca in Ivan né audizione né reazione). Più precisamente:

04_Medjugorje_Studi_Joyeux_PhillippotPer la vista, i movimenti dei globi oculari (che guardano a destra e a sinistra) cessano durante l’estasi. L’elettrocardiogramma di Marja e di Ivan ha manifestato che questa immobilizzazione è simultanea nell’uno e nell’altra, quasi al secondo.

Gli sguardi si fissano sull’apparizione con una notevole immobilità. In Vicka (e a volte in Ivan) cessa anche il battito delle palpebre, mentre negli altri dimezza la frequenza.

I movimenti oculari provocati dall’attenzione al mondo esterno riprendono alla fine dell’estasi con la stessa simultaneità: quasi al secondo.

04_Medjugorje_Studi_elettrocardiogramma_Ivan_23_03_1984Per l’udito, i nostri test hanno manifestato che il nervo uditivo continuava a trasmettere i suoni (normale conducibilità fino ai tubercoli quadrigemini), ma non viene raggiunta la corteccia. Un rumore violento non suscita reazione e, dopo l’estasi, il soggetto (Ivan) confermerà di non aver percepito nulla.

Allo stesso modo i veggenti non avvertono le pressioni, i pizzichi, le trafitture.

(…) L’estasi è uno stato perfettamente normale e per nulla patologico.

– La pressione arteriosa e il polso non vengono modificati in modo sensibile (leggero aumento oppure diminuzione a seconda dei veggenti).

Medjugorje_Studi_libro

Non si trova modificato neanche il colorito del viso. Non si nota né il pallore che colpiva Bernadette, né un rossore (colorazione più viva) che sarebbe stato preoccupante in quanto pare che costituisca uno degli indizi per la prova della verità: “Nessuna variazione vasomotoria del volto”, nota il Dott. E. Gabrici (4-8 aprile 1984).

Il corpo rimane flessibile. E’ passivo. Se il piccolo Jakov (il meno pesante) viene sollevato, non reagisce. Le gambe stanno penzoloni, ma il riflesso dell’inginocchiamento funziona perfettamente quando Jakov viene rimesso a terra: le gambe da verticali si rimettono orizzontali sul pavimento nel modo più naturale e spontaneo: dal che viene esclusa la catalessi. Il ragazzo si trova in stato di preghiera; se si cerca di distrarlo mettendolo in piedi, si rimette spontaneamente in ginocchio.

– Il volto è perfettamente armonioso e disteso.

Tutto rivela uno stato di benessere e felicità. I veggenti appaiono (e dicono di essere) appagati.

[Dove segnato con * si cita testualmente il libro: “Studi medici e scientifici sulle apparizioni di Medjugorje”, Henry Joyeux, René Laurentin, Queriniana, 1985]

Una Risposta a “4 – Medjugorie. La parola alla scienza. Conclusioni dell’équipe medica guidata dal Prof. Joyeux”

  1. […] 4 – Medjugorie. La parola alla scienza. Conclusioni dell’équipe medica guidata dal Prof. Joyeux https://fermenticattolicivivi.wordpress.com/2014/02/03/4-medjugorie-la-parola-alla-scienza-conclusio… […]

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: