FERMENTI CATTOLICI VIVI

"Andate controcorrente. Di quanti messaggi, soprattutto attraverso i mass media, voi siete destinatari! Siate vigilanti! Siate critici!" Benedetto XVI ai giovani, Loreto 2007

“Rifiuto il fatto che qualsiasi persona sia ridotta a una parte di sé”

Posted by fermenticattolicivivi@gmail.com su 06/09/2015

Giorgio Ponte, professore di religione, cattolico, omosessuale, racconta con coraggio e onestà il suo rapporto con Dio e con la Chiesa

La verità è che io posso dire che proprio perché ho questo peso, questa fragilità, posso dire che veramente non esistono vite sfortunate, non c’è un’umanità che non sia chiamata a vita piena nella Chiesa, senza che ci si costruisca una Chiesa a propria misura.

Credere nello sguardo di Dio su di sé, noi siamo molto di più dei nostri errori, se mettiamo la nostra fragilità in mano a Lui, Lui ne può fare meraviglie.

…tante persone si sentono colpite ma non capiscono che non c’è nessun giudizio…

Quando il Papa ha detto – Chi sono io per giudicare un omosessuale – non si è fermato lì, ha detto un omosessuale che sta cercando Dio.

Sono stato sempre accolto nella Chiesa ma in verità. Quello che ho sperimentato io è bello ma so che sono stato fortunato.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: