FERMENTI CATTOLICI VIVI

"Andate controcorrente. Di quanti messaggi, soprattutto attraverso i mass media, voi siete destinatari! Siate vigilanti! Siate critici!" Benedetto XVI

Non farti buttare giù!

Posted by fermenticattolicivivi@gmail.com su 15/10/2015

Amicizia_01Guardati attorno e osserva la gente che frequenti. Pensa alle venti persone che vedi di più, o i tuoi ‘amici’ di Facebook. Tienili a mente. Fatto?

Qualcuno di loro rientra in uno dei seguenti casi?

– Sono disturbati dal fatto che tu vada a letto presto e che ti concedi nove ore di sonno.
– Sono sorpresi dal fatto che non mangi cibo spazzatura o non bevi quel goccetto di troppo in sieme a loro.
– Gli dà fastidio il fatto che tu protegga il tuo tempo con la famiglia durante la notte e nei fine settimana.
– Sono sorpresi del fatto che non spettegoli insieme a loro.
– Gioiscono segretamente dei tuoi fallimenti.
– Invidiano i tuoi successi.
– Cercano di farti dire o fare cose contrarie ai tuoi proncipi morali.

Qualcuna di queste categorie ti fa suonare un campanellino?

Allora ti stanno buttando giù. Non permettere loro di buttarti giù neanche un altro centimetro.

Non sono tuoi amici. Non lo sono. Basta fingere. Ti stanno trascinando giù. Cercati degli amici reali.

Come cristiani dobbiamo amare tutti, specialmente i nostri nemici. Preghiamo per loro, ma non abbiamo bisogno di buttare via con loro un bene che non è illimitato, il tempo.

Certo, siamo chiamati ad essere buoni samaritani ma la tua amicizia materiale è limitata dal tempo, quondi investilo saggiamente.

Digital Camera Exif JPEG

San Paolo ci ricorda che la gente abituata ai vizi, influisce negativamente nelle nostre vite:

<<Non lasciatevi ingannare: “Le cattive compagnie corrompono i buoni costumi”.>> (1 Cor 15-33).

Anche Aristotele ci insegna che un amico è colui che “ama la tua anima”.

Lui scrive:

L’amicizia perfetta è quella dei buoni e dei simili nella virtù. Costoro infatti si vogliono bene reciprocamente in quanto sono buoni, e sono buoni di per sé; e coloro che vogliono bene agli amici proprio per gli amici stessi sono gli autentici amici (infatti essi sono tali di per se stessi e non accidentalmente)” (Aristotele, Etica Nicomachea 1156b9–11)

(Tradotto dal blog americano http://taylormarshall.com/page/5)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: