FERMENTI CATTOLICI VIVI

"Andate controcorrente. Di quanti messaggi, soprattutto attraverso i mass media, voi siete destinatari! Siate vigilanti! Siate critici!" Benedetto XVI

“Il giorno in cui la Madonna mi salvò dalla morte”

Posted by fermenticattolicivivi@gmail.com su 09/11/2015

felipe_01

Fu il 17 ottobre 1994, era di lunedì. Avevo appena finito di spiagare la lezione nella facoltà di Ingegneria di Guaratinguetá (Brasile), e imboccai via Dutra in direzione Lorena.

Una carretta cadde attraversando la strada di fronte a me, bloccando tutto il traffico. Un camion carico di piastrelle che veniva verso di me, non riuscì a frenare, pioveva, mi tamponò con una tale forza che il mio sedile venne divelto e venni spostaqto con tutta la macchina.

In seguito la macchina fece una giravolta di 180 gradi e venni colpito di fronte. In quell’istante vidi l’adesivo della Madonna attaccato nel vetro anteriore della macchina. Invocai per tre volte Nostra Signora Aparecida. Dopo uno scoppio la mia auto venne catapultata nella scarpata.

Perdita totale del veicolo come si può vedere nella foto. Erano le sei di sera e stavo pregando il Rosario mentre guidavo, con un rosarietto bianco che avevo ricevuto la domenica precedente, alla fine di un “Maranatha Giovani”.

La macchine – una gol 1994 – fu totalmente distrutta ma niente, niente, nessuna conseguenza su di me, mi è capitato un vero miracolo.

Una settimana prima avevo finito di scrivere il libro “La donna dell’Apocalisse”, mostrando le gloria della Vergine Maria, dopo aver fatto la consacrazione a lei secondo il metodo di San Luigi Maria Grignion da Montfort.

Poco prima dell’incidente avevo ricevuto l’adesivo della Madonna e lo avevo messo nel vetro anteriore della macchina. Quando i poliziotti riuscirono a tirarmi fuori dalla macchina accartocciata, uno di essi mi chiese: “Come fa lei a essere vivo?”. Gli mostrai il rosarietto bianco che ancora stringevo nella mano.

felipe_02La mia macchina non era assicurata ma lo era il camion e, senza difficoltà, il camionista si offrì di sollecitare il risarcimento da parte della sua assicurazione; ricevetti una nuova macchina, zero chilometri, gol 1994, azzurra.

Vi ho attaccato due adesivi: uno al vetro anteriore, uno a quello posteriore.

Ho sentito come se il Male volesse liquidarmi in quell’ora, ma la Vergine benedetta mi ha protetto.

Come disse San Giovanni Maria Vianney: “non è riuscito a catturare l’uccello ma ha distrutto la gabbia”.

Quando raccontai il fatto a Padre Jonas Abib (fondatore della comunità Canção Nova in Brasile, n.d.t.) egli mi disse: “Dio ti ha dato un’ancora di salvezza perché vuole che tu lavori per lui”.

(Fonte: account Facebook del prof. Felipe Aquino)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: