FERMENTI CATTOLICI VIVI

"Andate controcorrente. Di quanti messaggi, soprattutto attraverso i mass media, voi siete destinatari! Siate vigilanti! Siate critici!" Benedetto XVI

  • Follow FERMENTI CATTOLICI VIVI on WordPress.com
  • Fermenti Cattolici Vivi


    Come i fermenti lattici vivi sono piccoli ma operosi e dinamici e pur essendo invisibili sono indispensabili alla vita, spero che questi "fermenti cattolici vivi" contribuiscano a risvegliare la gioia di essere cristiani.

    Segui il blog su canale Telegram https://t.me/fermenticattolicivivi

  • Fermenti recenti

  • Fermenti divisi per mese

  • Fermenti divisi in categorie

  • Disclaimer

    Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62/2001. Immagini e foto possono essere scaricate da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del Blog, che provvederà personalmente all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia.

    ______________

    SE PRELIEVI MATERIALE DAL BLOG, PER FAVORE CITA LA FONTE E IL LINK. CONFIDO NELLA TUA CORRETTEZZA!
    ______________

    IL BLOG E' CONSACRATO AL
    CUORE IMMACOLATO
    DI MARIA

  • Fermenti Cattolici Vivi è stato visitato

    • 1.327.043 volte

«Il cristiano non teme la morte, ma solo il modo in cui ha vissuto fino al sopraggiungere di quel momento!»

Posted by fermenticattolicivivi@gmail.com su 24/01/2019

9788898560165_0_0_300_75

«Giuseppe e Nicola, credente l’uno e ateo l’altro, sono amici da sempre. La vita li spingerà verso scelte coraggiose e decisive. Alla fine del loro percorso – fatto di amicizia, fede, impegno sociale, amore, dolore e rinascita – entrambi capiranno che, se si sceglie il Bene e si combatte il male, anche gli eventi più tristi possono essere nuovi spunti da cui ripartire. Sarà difficile dimenticarsi di Giuseppe e Nicola, perché vi regaleranno il dono più importante: la Speranza. Vi insegneranno che tutti, ma proprio tutti, possiamo essere Luce del mondo.»

Ecco la recensione del romanzo “La luce del mondo” dell’amico Alfonso Santamaria che si può leggere nella seconda di copertina del libro. Tutto vero, sintetizza una storia raccontata con un ritmo che non stanca mai e che invoglia alla fine di ogni capitolo a cominciare il successivo.

Ciò che non dice e che aggiungo io, è il fantastico groviglio di emozioni che ti invadono mentre leggi, e questi due giovani uomini – che ciascuno a modo suo permettono alla grazia di Dio di radicarsi anche in un quartiere dominato dalla criminalità organizzata – ti emozionano, ti fanno indignare, ti mettono in apprensione, ti fanno sorridere e commuovere fino al finale, per niente scontato, che trasmette una strana voglia di continuare a sperare, ad agire, e a mettere da parte la paura, anche nelle situazioni che sembrano senza via d’uscita.

sale-e-luceTribolato ma non schiacciato, provato ma non disperato, così risponde don Giuseppe, il protagonista a chi gli chiede se ha paura:

«Il cristiano non teme la morte, ma solo il modo in cui ha vissuto fino al sopraggiungere di quel momento!» (La Luce del mondo, pag. 282).

Perché parlo di questo libro? Perché è bello, ben scritto, perché ha la forza di trasmettere Speranza con la esse maiuscola e anche perché i proventi non arricchiranno il mio amico Alfonso ma saranno interamente devoluti a favore dell’Associazione Italiana per l’Eteroplasia Ossea Progressiva ONLUS.

Clicca qua se sei interessato ad acquistare il libro.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: