FERMENTI CATTOLICI VIVI

"Andate controcorrente. Di quanti messaggi, soprattutto attraverso i mass media, voi siete destinatari! Siate vigilanti! Siate critici!" Benedetto XVI

  • Follow FERMENTI CATTOLICI VIVI on WordPress.com
  • Fermenti Cattolici Vivi


    Come i fermenti lattici vivi sono piccoli ma operosi e dinamici e pur essendo invisibili sono indispensabili alla vita, spero che questi "fermenti cattolici vivi" contribuiscano a risvegliare la gioia di essere cristiani.

    Segui il blog su canale Telegram https://t.me/fermenticattolicivivi

  • Fermenti recenti

  • Fermenti divisi per mese

  • Fermenti divisi in categorie

  • Disclaimer

    Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62/2001. Immagini e foto possono essere scaricate da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del Blog, che provvederà personalmente all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia.

    ______________

    SE PRELIEVI MATERIALE DAL BLOG, PER FAVORE CITA LA FONTE E IL LINK. CONFIDO NELLA TUA CORRETTEZZA!
    ______________

    IL BLOG E' CONSACRATO AL
    CUORE IMMACOLATO
    DI MARIA

  • Fermenti Cattolici Vivi è stato visitato

    • 1.135.029 volte

Posts Tagged ‘#cortesuprema’

«La nostra vita è in pericolo, abbiamo difficoltà anche a trovare da mangiare.»

Posted by fermenticattolicivivi@gmail.com su 06/11/2018

Tre anni fa pubblicavo un post su Asia Bibi la giovane madre cristiana arrestata in Pakistan nel 2009 per aver osato bere in una fontana utilizzata dalle sue colleghe musulmane.

Ero profondamente toccato dalla fede ammirevole con cui affermava: «Sono stata condannata perché cristiana – gli ho detto – credo in Dio e nel suo grande amore. Se lei mi ha condannata a morte perché amo Dio, sarò orgogliosa di sacrificare la mia vita per Lui.»

Dopo otto anni di ingiusta reclusione, i giudici della Corte Suprema del Pakistan hanno cancellato la condanna a morte per blasfemia che gravava sulla donna sin dal 2010.

Asia Bibi adesso è libera, ma l’odio islamico che abbiamo visto in piazza in questi giorni (sentito o manipolato dall’alto?) vuole comunque la testa di questa cristiana, e il marito si appella all’Italia con queste accorate parole:

«Chiedo al Governo italiano e faccio un appello: aiutateci a far uscire dal Pakistan me e la mia famiglia perché siamo in pericolo!» (Fonte: http://www.ansa.it).

In un altro appello all’Italia il signor Ashiq Masih ha …: «La nostra vita è in pericolo, abbiamo difficoltà anche a trovare da mangiare.» (Fonte: http://www.ansa.it).

Cristiani che leggete, affido alla vostra preghiera questa famiglia, preghiamo per loro e per i cristiani perseguitati nel mondo!

Posted in Cristianofobia | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »