FERMENTI CATTOLICI VIVI

"Andate controcorrente. Di quanti messaggi, soprattutto attraverso i mass media, voi siete destinatari! Siate vigilanti! Siate critici!" Benedetto XVI

Finché morte non vi separi…

Posted by fermenticattolicivivi@gmail.com su 13/07/2015

Toczko_01

“Finché morte non vi separi” – Un anziano di 95 anni e sua moglie di 96, sposati per 75 anni hanno portato a compimento questo voto morendo l’uno nelle braccia dell’altro.

Jeanette Toczko e suo marito Alexander Toczko, si conoscevano sin da quando avevano solo otto anni, sposarono nel 1940 quando Alexander serviva l’US Navy come telegrafista.

Essere dei devoti cattolici li ha sicuramente aiutati a consolidare un legame forte. Alexander portava sempre con sé una foto della Prima Comunione di Jeanette.

Nel 1971 si trasferirono a San Diego, California, dove stabilirono la loro agenzia fotografica di pubblicità e moda.

In California la loro famiglia crebbe e vennero benedetti da cinque figli e dieci nipoti.

“I loro cuori battono all’unisono da che ne abbia ricordo”, ha affermato Aimee Toczko-Cushman, una figlia della coppia.

Proprio a Giugno di quest’anno la coppia avrebbe celebrato il 75° anniversario di matrimonio.

Toczko_03Alcune settimane prima però, Alexander si vedeva costretto a letto dopo la rottura di un femore a causa di una brutta caduta. La sua salute stava rapidamente peggiorando, “sempre più velocemente”, dirà suo figlio Richard.

Anche la salute di Jeanette cominciò a peggiorare, ma non si staccò mai dal capezzale del marito lungo tutto quel calvario. La coppia continuò a condividere la stessa stanza e ad essere unita durante i momenti finali.

A quel punto la coppia ripeteva spesso ai figli che si augurava di morire “nel proprio letto, mano nella mano, l’uno nelle braccia dell’altro”.

Il 17 Giugno Alexander esalò il suo ultimo respiro. Quando Jeanette lo seppe, continuò a professare il suo amore per lui.

“Dissi a mia madre che papà se ne era andato”, racconta Aimee. “Lei lo abbracciò dicendo: “Era quello che volevi. Sei morto tra le mie braccia e io ti amo. Io ti amo, aspettami, ti raggiungerò presto”.

Qualche ora dopo Jeanette moriva stringendo forte la mano di suo marito.

“Sono entrati entrambi nelle porte del Paradiso tenendosi per mano”, sono state le parole dei figlio.

[Tradotto da http://www.christiantoday.com/article/christian.couple.married.for.75.years.die.in.each.others.arms.fulfilling.wedding.vow/58035.htm%5D

…Come non pensare al passo biblico del Cantico dei Cantici?

<<Mettimi come sigillo sul tuo cuore,
come sigillo sul tuo braccio;
perché forte come la morte è l’amore>>

(Ct 87,6)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: