FERMENTI CATTOLICI VIVI

"Andate controcorrente. Di quanti messaggi, soprattutto attraverso i mass media, voi siete destinatari! Siate vigilanti! Siate critici!" Benedetto XVI

  • Follow FERMENTI CATTOLICI VIVI on WordPress.com
  • Fermenti Cattolici Vivi


    Come i fermenti lattici vivi sono piccoli ma operosi e dinamici e pur essendo invisibili sono indispensabili alla vita, spero che questi "fermenti cattolici vivi" contribuiscano a risvegliare la gioia di essere cristiani.

    Segui il blog su canale Telegram https://t.me/fermenticattolicivivi

  • Fermenti recenti

  • Fermenti divisi per mese

  • Fermenti divisi in categorie

  • Disclaimer

    Questo Blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62/2001. Immagini e foto possono essere scaricate da Internet, pertanto chi si ritenesse leso nel diritto d'autore potrà contattare il curatore del Blog, che provvederà personalmente all'immediata rimozione del materiale oggetto di controversia.

    ______________

    SE PRELIEVI MATERIALE DAL BLOG, PER FAVORE CITA LA FONTE E IL LINK. CONFIDO NELLA TUA CORRETTEZZA!
    ______________

    IL BLOG E' CONSACRATO AL
    CUORE IMMACOLATO
    DI MARIA

  • Fermenti Cattolici Vivi è stato visitato

    • 1.327.539 volte

«Nessuno muore, quando è con Gesù»

Posted by fermenticattolicivivi@gmail.com su 22/11/2022

Fortunata, la nipote di Natuzza Evolo, racconta a Bel tempo si spera, il soprannaturale e la normalità di una santa dei giorni nostri.

Posted in Santi dei giorni nostri | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Stiamo disimparando a scegliere

Posted by fermenticattolicivivi@gmail.com su 10/11/2022

Per anni ho utilizzato Twitter, con un account dedicato al blog Fermenti Cattolici Vivi, per pubblicizzare ogni nuovo post.

In questi ultimi tempi però (e qui non voglio insegnare niente a nessuno, è solo una mia personale presa di coscienza, pertanto opinabile) mi sono reso sempre più conto di quanto stiamo delegando la nostra libertà di scelta agli algoritmi usati dai social.

Giusta o sbagliata che sia la scelta fatta dagli algoritmi, il rischio più dannoso consiste nel fatto che alla lunga disimpariamo a scegliere.

Restando nei social deleghiamo la nostra libertà di scelta all’algoritmo.

Finiamo in questo modo con l‘accettare in maniera acritica e passiva ciò che l’intelligenza artificiale ha calcolato senza etica né immaginazione, ignorando l’imprevisto, il diritto di cambiare idea, di evolvere, di imbattersi in un avvenimento inaspettato, un pensiero nuovo o di convertirsi, inteso nel senso più ampio del termine.

Presentandoci sempre informazioni e notizie coerenti con le nostre scelte, sarà difficile imbattersi in quel qualcosa di sorprendente, scegliendo il quale, le nostre vite potrebbero cambiare in meglio, e finiamo per perdere anche la capacità di confrontarci serenamente con opinioni diverse dalle nostre.

Un esempio? «Se cercassi su Linkedin un programmatore e, tra quelli proposti, aprissi il profilo di un ragazzo romano di 31 anni, alla mia successiva ricerca, ad esempio “avvocato a Catania”, mi verranno probabilmente mostrati profili di maschi bianchi tra i 25 e i 35 anni». Questo afferma il teologo Paolo Benanti al convegno “Dio, Macchine e libertà” tenutosi a Catania nel 2019.

L’intelligenza artificiale può essere una grande opportunità per l’umanità, o una grande sfida. L’astrofisico Howking affermava: “Se non ci prepariamo a gestirla, l’intelligenza artificiale potrebbe essere il peggior evento della storia della nostra civiltà.

Al momento i social funzionano con algoritmi senza etica, gestiti da potenti multinazionali il cui scopo è il profitto, e per questo ho scelto di scendere dal treno, aspettando che arrivino tempi migliori.

Anche i post di questo blog, che prima venivano consegnati a tweet, storie o altro, verranno affidati all’Angelo Custode che, saprà muoversi – per il network della Provvidenza – nei meandri degli algoritmi che scelgono per noi.

Posted in Attualità, Riflessioni personali | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

«Cancellalo! Così non avrai la tentazione alla mano!»

Posted by fermenticattolicivivi@gmail.com su 07/11/2022

«[…]E su questo c’è anche un’altra cosa, che voi conoscete bene: la pornografia digitale. Lo dico a chiare lettere. Non dirò: “Alzi la mano chi ha avuto almeno un’esperienza di questo”, non lo dirò. Ma ognuno di voi pensi se ha avuto l’esperienza o ha avuto la tentazione della pornografia nel digitale.

È un vizio che ha tanta gente, tanti laici, tante laiche, e anche sacerdoti e suore. Il diavolo entra da lì. E non parlo soltanto della pornografia criminale come quella degli abusi dei bambini, dove tu vedi in vivo casi di abusi: questa è già degenerazione.

Ma della pornografia un po’ “normale”. Cari fratelli, state attenti a questo. Il cuore puro, quello che riceve Gesù tutti i giorni, non può ricevere queste informazioni pornografiche. Che oggi sono all’ordine del giorno.

E se dal tuo telefonino tu puoi cancellare questo, cancellalo, così non avrai la tentazione alla mano. E se non puoi cancellarlo, difenditi bene per non entrare in questo.

Vi dico, è una cosa che indebolisce l’anima. Indebolisce l’anima. Il diavolo entra da lì: indebolisce il cuore sacerdotale. Scusatemi se scendo a questi dettagli sulla pornografia, ma c’è una realtà: una realtà che tocca i sacerdoti, i seminaristi, le suore, le anime consacrate. Avete capito? Va bene. Questo è importante.»

(Papa Francesco durante un incontro con seminaristi e sacerdoti che si è tenuto a Roma il 24 ottobre)

Il messaggio del Papa è chiaro, ci indica il pericolo e il danno che può fare.

Come agire su questo problema? I fratelli americani, pragmatici e centrati sull’obbiettivo ci vengono in aiuto con questi strumenti tanto semplici quanto efficaci, basta seguirli.

Litanie a Gesù Cristo (seguite dalla preghiera per vivere appieno la libertà e la dignità di figio di Dio Padre).

Per essere liberati dalle bugie e dall’oscurità del mondo, della carne e del demonio e per reclamare la mia dignità di figlio di Dio, mio Padre.

«Egli è stato omicida fin da principio e non ha perseverato nella verità, perché non vi è verità in lui. Quando dice il falso, parla del suo, perché è menzognero e padre della menzogna.» (Gv 8,44)

Signore Gesù, ispirami col tuo Spirito di verità per [NOMINA, ESPONI E RINUNCIA] i pensieri, le bugie che mi suscitano sensazioni che mi portano ad azioni impure. Il tuo amore per me è la mia forza e la mia speranza.

Gesù, per il potere del tuo Santo Nome, io reclamo il dono divino della mia dignità. e rinuncio a quelle bugie del mo ndo, della carne e del demonio che mi seducono e portano a vedere la pornografia e a masturbarmi:

Solo un’altra volta e poi esco da questo sito porno. Prima o poi, prima o poi mi fermerò.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

Dò giusto un’occhiata a questo sito innocuo e poi esco, solo un’occhiata.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

È uno sfogo umano. Sono solo uno tra milioni di persone. Non mi farà poi così male.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

Non fa male a nessuno. È una cosa da poco. La gente esagera sempre.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

Un sacco di uomini e donne intelligenti guardano i porno e stanno benone.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

Il mio bisogno di questo piacere è troppo forte. Non posso farne a meno. È impossibile fermarsi.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

Mi merito una pausa, qualcosa di adatto a me. Questo piacere allevierà il mio stress.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

Non ce la faccio a resistere a questo forte istinto erotico. La castità è un pio sogno dei tempi che furono.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

La preghiera è inutile. Dio non è lì per me. Sono stato abbandonato, dimenticato.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

La forza in me di comportarmi male sessualmente è più potente di Dio.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

C’è qualcosa di disperatamente sbagliato in me, ci ho provato così tante volte. Non c’è aiuto per me.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

Non c’è posto per me tra gli/le uomini/donne che sono casti. Non sono all’altezza.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

Sono solo, isolato. Non interesso realmente a nessuno e nessuno mi accetta per quello che sono.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

Sono un perdente. Sono una cosa difettata, un disadattato sociale. Sono nu nulla, vuoto dentro.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

Se scoprono davvero cosa sono, sarò per sempre disgraziato, un emarginato.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

Questo è un segreto che dovrò nascondere sempre. Ne sono prigioniero, non me ne libererò mai.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

Mi vergogno di ciò che sono diventato, di ciò che sono. Sono un fallimento, una nullità totale.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

Chi mai potrebbe amarmi? Non so nemmeno amare me stesso. Sono sporco e mi odio!
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

Non cambierò mai! È troppo tardi, troppo tardi ormai. Zoppicherò per il resto della mia vita.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

Il porno mi ha legato per troppo tempo. Mi arrendo. Sono troppo debole, una creatura pietosa.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

Ho perso l’amore di Dio. La mia dignità è andata. Ho perso la dignità, sono spazzatura.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

Il porno è ormai parte della mia identità. Perché lottare? Perch? sperare? Questo è ciò che sono.
NEL NOME DI GESÙ IO RINUNCIO A QUESTA BUGIA!

PREGHIERA PER VIVERE APPIENO LA MIA LIBERTÀ E LA MIA DIGNITÀ DI FIGLIO DI DIO PADRE

Signore Gesù Cristo grazie per avermi chiamato come uomo le cui energie virili sono integrate e rafforzate dalla virtù della castità, affinché io possa affermare, guidare e benedire il prossimo nel tuo Nome. Tu mi rafforzi in quanto fratello, amico, padre, uomo, per gli altri, benedetto da tuo Padre e dal suo amore salvifico per me e abbracciato da Maria e dal suo materno amore per me.

Che la luce della tua verità dissipi le bugie che mi derubano della libertà che Tu mi hai guadagnato attraverso il potere del tuo sangue che hai versato per me. Nel tuo Nome io rinuncio a quelle bugie che mi seducono e inducono a guardare la pornografia. (In un momento di silenzio nomino una o più bugie che persistono nella mia vita). Gesù, per la tua autorità e il tuo potere, io rompo il loro potere su di me e la seduzione della lussuria e le abitudini malate che derivano da esse.

Gesù Cristo, concedimi la grazia di venerare la dignità del mio corpo umano reso sacro dal tuo diventare carne e dimorare presso di noi come un essere umano, essendo uno con noi nella nostra famiglia umana.

Insegnami le strategie per rompere le catene che mi legano. Concedimi il dono della perseveranza di impegnarmi e di incorporare queste strategie nella mia vita. Gesù, per il potere del tuo corpo casto, schiaccia la testa del serpente della lussuria, della fantasia dell’attaccamento a me stesso che mi flagella. Gesù consacrami al Padre come suo figlio casto.

Prego per tutti gli uomini: i figli, i padri, i mariti, i fratelli e per tutte le donne: le mogli, le sorelle, che tu hai liberato dalle catene per la tua vita, morte e resurrezione. Gesù, io desidero essere tuo testimone del tuo amore salvifico per la mia famiglia, i miei amici e i miei colleghi. Per Cristo nostro Signore. Amen

PREGHIERA PER VIVERE APPIENO LA MIA LIBERTÀ E LA MIA DIGNITÀ DI FIGLIA DI DIO PADRE

Signore Gesù Cristo grazie per avermi chiamata come donna le cui energie femminili sono integrate e rafforzate dalla virtù della castità, affinché io possa affermare, guidare e benedire il prossimo nel tuo Nome. Tu mi rafforzi in quanto sorella, amica, madre, donna, per gli altri, benedetta da tuo Padre e dal suo amore salvifico per me e abbracciata da Maria e dal suo materno amore per me.

Che la luce della tua verità dissipi le bugie che mi derubano della libertà che Tu mi hai guadagnato attraverso il potere del tuo sangue che hai versato per me. Nel tuo Nome io rinuncio a quelle bugie che mi seducono e inducono a guardare la pornografia. (In un momento di silenzio nomino una o più bugie che persistono nella mia vita). Gesù, per la tua autorità e il tuo potere, io rompo il loro potere su di me e la seduzione della lussuria e le abitudini malate che derivano da esse.

Gesù Cristo, concedimi la grazia di venerare la dignità del mio corpo umano reso sacro dal tuo diventare carne e dimorare presso di noi come un essere umano, essendo uno con noi nella nostra famiglia umana.

Insegnami le strategie per rompere le catene che mi legano. Concedimi il dono della perseveranza di impegnarmi e di incorporare queste strategie nella mia vita. Gesù, per il potere del tuo corpo casto, schiaccia la testa del serpente della lussuria, della fantasia dell’attaccamento a me stessa che mi flagella. Gesù consacrami al Padre come sua figlia casta.

Prego per tutte le donne: le figlie, le madri, le mogli, le sorelle e per tutti gli uomini: i mariti, i fratelli, che tu hai liberato dalle catene per la tua vita, morte e resurrezione. Gesù, io desidero essere tua testimone del tuo amore salvifico per la mia famiglia, i miei amici e i miei colleghi. Per Cristo nostro Signore. Amen

(Fonte: https://integrityrestored.com/)

Posted in Attualità, Spirito e cuore | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

«Le anime sono sbattute dal vento e non avendo le armi della fede non sanno difendersi»

Posted by fermenticattolicivivi@gmail.com su 26/10/2022

Ricevo questo video dall’amico e fratello Furio e lo condivido con voi.

Dopo mesi di “stop” del blog per motivi di aridità personale, riprendo a condividere nella speranza che Dio continui a sostenermi e a mandarmi i suoi “fermenti cattolici vivi”.

Vi prego di guardarlo fino in fondo; l’intuizione della psichiatra che ne è l’autrice, ci potrà aiutare a capire i nostri giovani e a pregare per la loro salvezza.

Posted in Attualità, profezie | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Messaggio della Regina della Pace del 25 Aprile 2022

Posted by fermenticattolicivivi@gmail.com su 25/04/2022

«Cari figli!

Vi guardo e vedo che siete persi.

Perciò vi invito tutti: ritornate a Dio, ritornate alla preghiera e lo Spirito Santo vi colmerà del Suo amore che dona gioia al cuore.

La speranza crescerà in voi e in un futuro migliore e voi diventerete testimoni gioiosi della Misericordia Divina in voi ed attorno a voi.

Grazie per aver risposto alla mia chiamata.»

Fonte: The Medjugorje web https://medjugorje.org)

Posted in Medjugorje | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Un immenso dolore e un’immensa compagnia

Posted by fermenticattolicivivi@gmail.com su 15/04/2022

«In realtà le parole del racconto della Passione non hanno bisogno di commenti ma solo di un immenso e rispettoso silenzio. Certe cose rifuggono le spiegazioni, chiedono invece solo accoglienza.


Sarà questo il motivo del perché nel racconto della morte di Gesù non ci sono parole fuori posto, ma solo immense pause. Maria non parla. Giovanni non parla. Le donne sotto la Croce non parlano. Chi parla in quel momento lo fa per insultare, provocare, bestemmiare.


Allora anche noi senza molte parole, andiamo sotto la croce e raccogliamo le ultime sospirate parole che Gesù pronuncia: “Presso la croce di Gesù stavano Sua madre e la sorella di Sua madre, Maria di Cleopa, e Maria Maddalena. Gesù dunque, vedendo Sua madre e presso di Lei il discepolo che Egli amava, disse a Sua madre: «Donna, ecco tuo figlio!» Poi disse al discepolo: «Ecco tua madre!» E da quel momento, il discepolo la prese in casa sua”.


Possiamo tornarcene a casa non solo con l’immenso dolore di una morte così, ma anche con una immensa compagnia. È Maria questa compagnia che il Signore ci ha lasciato all’estremo della Sua vita. Si può affrontare la Croce solo a patto che ci sia la Madre con noi. Maria non è mai decorativa. Maria è la modalità che Gesù ha scelto perché la nostra vita non torni al solito vuoto.


La nostra vita non è una casa disabitata. La nostra vita è una casa dove c’è sicuramente Maria. Ella è lì per vocazione. Ma c’è anche un altro dettaglio che rischiara il buio di quella tragedia. È la pietà che alcuni uomini manifestano proprio in quel buio: Giuseppe d’Arimatea e Nicodemo.


“Dopo queste cose, Giuseppe d’Arimatea, che era discepolo di Gesù, ma in segreto per timore dei Giudei, chiese a Pilato di poter prendere il corpo di Gesù, e Pilato glielo permise. Egli dunque venne e prese il corpo di Gesù. Nicodemo, che in precedenza era andato da Gesù di notte, venne anch’egli, portando una mistura di mirra e d’aloe di circa cento libbre”.


Non possono far altro che deporre il corpo di Gesù nel sepolcro. È il loro possibile. E lo fanno fino alla fine.»

Don Luigi Maria Epicoco – Commento al Vangelo del 15 Aprile 2022 – Gv 18, 1 -19, 42

Posted in Festività Cattoliche | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | Leave a Comment »

È una guerra tra vuoti

Posted by fermenticattolicivivi@gmail.com su 05/04/2022

Vuoto_01La guerra che si sta combattendo nel mondo in questi tempi – in tutto il mondo – è la guerra tra due vuoti.

Il vuoto dell’Occidente che, abbandonata la fede da più di una generazione, non riesce, nonostante la libertà, il benessere, la democrazia e il riconoscimento dei diritti, a riempire quel vuoto nel cuore dell’uomo che solo Dio può riempire. Ha tolto Dio da tutto e adesso è senza guida pretendendo di esserlo.

Il vuoto dell’Oriente, dilaniato dalla violenza, dalla povertà, dall’ignoranza, dai totalitarismi e dalla guerra in cui le masse si rifugiano in estremismi che danno solo l’illusione di riempirlo perché solo l’Amore di Dio lo può fare. L’Amore, non l’odio, non la collera, non la guerra, quella guerra che non ci guarda più dalla lontananza di un’inquadratura di un reportage ma che adesso ci interpella direttamente.

E’ una guerra tra vuoti.

Vuoto_02E riguarda anche noi perché tutti viviamo una mancanza, un’assenza, un vuoto che può riempire solo Dio col suo Amore, ricevuto nella preghiera e in una fede praticata in maniera autentica, essendo veramente disposti a farci riempire e dilatare il Cuore da Dio-Amore.

E’ per questo che sono convinto che l’unica strada per vivere nella pace questo periodo di “guerra tra mondi vuoti”, l’unico modo per affrontare la paura, sia quello di “pregare affinché la preghiera diventi pace”.

La soluzione ce la dà Gesù:

“Avete inteso che fu detto: Amerai il tuo prossimo e odierai il tuo nemico; ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per i vostri persecutori” (Mt 5, 43-44).

Possibile umanamente? Forse no, ma non stiamo vivendo in una guerra convenzionale, ci ritroviamo in un conflitto tra forze sovrumane che trascendono il mero meccanismo causa-effetto-reazione. E se la guerra è spirituale, la battaglia e la resistenza devono esserlo altrettanto.

Vuoto_03“Scoppiò quindi una guerra nel cielo: Michele e i suoi angeli combattevano contro il drago. Il drago combatteva insieme con i suoi angeli, ma non prevalsero e non ci fu più posto per essi in cielo. Il grande drago, il serpente antico, colui che chiamiamo il diavolo e satana e che seduce tutta la terra, fu precipitato sulla terra e con lui furono precipitati anche i suoi angeli.” (Ap 12,7-9)

Il “drago”, il Male si è oramai infilato, come in delle maschere senza vita, nei vuoti dei cuori degli uomini, nei vuoti dell’Occidente e dell’Oriente, ma ha già perso. Noi saremo così sapienti da schierarci col Dio d’amore che ha già vinto o ci faremo prendere dalla guerra tra questi mondi vuoti?

Lo faremo quando saremo tentati di diffondere notizie di odio tra i media? Lo faremo quando decideremo di nutrire la nostra anima con tanta spazzatura anziché con amore, preghiera, pace e fraternità?

Vuoto_04Ci stiamo dentro tutti. Ci sto dentro io quando per mettere a posto la coscienza metto bandierine a favore di questo o quello, quando indignato o impaurito dico la mia su un evento e la sento subito stonare con un altro evento, perché quello che ci sta succedendo in questo periodo storico ha sempre meno senso. Io, per lo meno, non lo capisco, se non imbraccio le uniche armi che ci possano salvare in questo periodo.

Queste armi, come insegna il mio amico Valens, rwandese che ha vissuto il genocidio, sono le uniche che ci permetteranno di scegliere il bene e di poter dire, come lui: “Ho visto a cosa può portare l’odio (…) scelgo la strada della pace piuttosto che quella della guerra”.

E allora vogliamo fare l’unico atto veramente sovversivo per questi tempi?

Non lasciamoci tirare dentro questa guerra tra vuoti e scegliamo il Bene!

Posted in Attualità, Giubileo della Misericordia | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

«C’è la fregatura ma non la becchi subito.»

Posted by fermenticattolicivivi@gmail.com su 30/03/2022

Tre tentazioni pericolose contro la fede che si vestono da pensiero intelligente, che hanno anche le loro ragioni ma che nascondono la fregatura.

Posted in Catechesi | Contrassegnato da tag: , , , , , | 2 Comments »

Messaggio della Regina della Pace del 25 Marzo 2022

Posted by fermenticattolicivivi@gmail.com su 25/03/2022

Posted in Medjugorje | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Messaggio della Regina della Pace del 25 Febbraio 2022

Posted by fermenticattolicivivi@gmail.com su 26/02/2022

«Cari figli!

Sono con voi e preghiamo insieme.

Figlioli, aiutatemi con la preghiera affinché satana non prevalga.

Il suo potere di morte, odio e paura ha visitato la Terra.

Perciò figlioli, ritornate a Dio, alla preghiera, al digiuno ed alla rinuncia per tutti coloro che sono calpestati, poveri e non hanno voce in questo mondo senza Dio.

Figlioli, se non ritornate a Dio ed ai Suoi comandamenti, non avete futuro.

Perciò ha mandato me a voi per guidarvi.

Grazie per aver risposto alla mia chiamata.»

(Fonte: The Medjugorje Web https://medjugorje.org)

Posted in Medjugorje | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »